Palazzo F – Veneto

Palazzo F – Veneto

Settembre 27, 2020 0 di Bruno Ghirarduzzi

1853 AD OGGI..

La vita e’ tutto un mistero ma e’ anche magia.

La storia di questa villa ( e di ciò che ne rimane) e’ ben nota.Costruita nel 1853 dall’architetto Negrin, mai completamente abitata ne’ terminata, richiama una leggenda che narra di una bambina morta al suo interno durante i lavori di costruzione della stessa.

Lei e’ ancora li che si aggira tra le stanze vuote , i muri senza intonaco , camminando leggera, ignara dei decenni e dei secoli trascorsi , forse inconsapevole della sua morte e della stessa sua incapacità di ritrovare la strada per tornare a casa..

Ciò che rimane di Palazzo.F. sono le sue mura ancora solide, imponenti ma che, inesorabilmente si stanno incorporando con la natura che cresce vorace e rigogliosa intorno e dentro lei , proteggendola dal tempo , dall’uomo e dagli inevitabili cedimenti strutturali.

CI avviciniamo , BRUNO ed IO accarezziamo quelle colonne, quei muri presi di mira dai writers. Il vento fa vibrare una piccola , bianca pianta ornamentale che emette un delicato sussurro, quasi come se ci rammentasse l’antica bellezza, di una palazzo che poco meno di 170 anni fa doveva rappresentare..

Nella sua parte più centrale, di fronte alla strada rimangono intatti( e forse un po’ minacciosi) i contrafforti , che dal punto di vista esoterico sono un ” monito” , una sorta di protezione contro le energie negative , a protezione della villa, quest’ultima ancora in attesa forse, di ritrovare una sua intimità familiare , mai precedentemente vissuta.

Scdteam .AMBRA e BRUNO NEL VIAGGIO .Fotoreporters.

foto di repertorio

27 settembre 2020