VILLA . B.

VILLA . B.

Giugno 2, 2019 1 di Ambra Turra

Liguria

La villa delle trenta finestre o “VILLA .B.” LIGURIA

In questa meravigliosa giornata di giugno , siamo arrivati in LIGURIA.
Bruno ed io ci fermiamo a fare colazione ad Aulla, prima di raggiungere la Val di Vara. Siamo un pò emozionati oggi , quasi adrenalici … Esploreremo la “villa delle streghe” , ( o villa delle trenta finestre) erroneamente chiamata in tal modo .
Vi racconteremo noi la sua vera storia.
Non e’ stato facile trovarla , infatti , stamattina ci siamo persi … ma non demordiamo.
Arriviamo in un piccolo borgo chiamato Tivegna, un paesino di 100 anime, che vanta un panorama da cartolina e accoglie al suo interno persone , anziani che amano vivere nella semplicità ma ancora più gentili sono questi due signori che incuriositi dalla nostra presenza e notando il nostro smarrimento, si avvicinano a noi . Chiediamo informazioni riguardo la famosa villa… ci fanno strada il sg.r GUIDO e sua moglie ERIANA , accompagnandoci alla famosa e dismessa villa “DELLE TRENTA FINESTRE”, abbandonata da decenni e che , negli anni ha subito non solo atti vandalici e furti ,ma anche un incendio..
Ci congediamo da due signori , ringraziandoli , ci addentriamo per la salita che porta all’abitazione. l’area e’ circondata da campi e vallate .
Un contadino della zona ,ci indica la strada per raggiungerla . La leggenda narra’ che la villa venne costruita in una notte di luna piena da alcune streghe.
Il suo vero nome e’ villa B. ..
Venne costruita negli anni ’10 . il signor B . era un ingegnere genovese , possedeva in AMERICA , alcune piantagioni di tabacco . Era un benestante . costruì la villa in cemento armato –

La villa possedeva per quegli anni, bagno e antibagno siti all’interno della casa, in stile liberty , possibilità di ammirare la Val di Vara e parte delle coste toscane , dall’enorme balcone.
Un panorama mozzafiato.
La leggenda della ” villa delle streghe” e’ inesatta , ma legata alla chiesa di sant’Andrea edificata nel x-xi secolo A PIEVE DI S.A , luogo di culto : (La leggenda del solco del diavolo”1929 .)..Nessuno ha moltissime informazioni riguardo a questa leggenda.
A quanto pare nessuna ,Strega si e’ presa la briga di dar vita in una notte a tale struttura.
Il signor B .,mori’ in seguito ad un incidente e la villa andò infallmento e successivamente all’asta .
Chiunque abbia acquisito la villa successivamente non ha fatto una fine decorosa .Questa e’ la sua vera maledizione . Sono tutti finiti in miseria . Ad oggi rimane in vita solo la figlia del signor B , la quale vive in solitudine , per la strada , ben lontana da quel benessere ostentato in giovinezza , ma di cui non rimane piu’ nulla , se non questo piccolo paese che ne mantiene vivo il suo ricordo e che ringraziamo per aver condiviso , queste informazioni con noi .

UN ringraziamento alla Proloco di TIvegna, in particolare a Marco , federico e Valentina.

AMBRA E BRUNO
SCD TEAM
URBEXANDO
2 GIUGNO 2019