L’ospedale delle piccole anime…

L’ospedale delle piccole anime…

Giugno 30, 2018 1 di Ambra Turra

“L’ospedale delle piccole anime”, cosi viene definito il pedagogico infantile , sito in provincia di Ferrara.

1930-1970

Un luogo che ha colpito, molto emotivamente sia me che Bruno.

Spiriti, anime innocenti, bambini affetti da varie patologie mentali, abbandonati, torturati e lasciati soli..

Questo edificio, oramai un rudere pericolante, venne definito un istituto di cura infantile.

Si notano ancora, i banchi e le sedie corrose dal tempo, i resti di una macchina per l’ elettroshock, un lettino..

L’ ex ospedale è circondato da un’ aurea di mistero. NON E’ FACILE RISALIRE ALLA VERITA’ DI QUESTO LUOGO.

Ciò che è ben chiaro e che le persone vogliono evitare di parlarne.

Un ” mostro” inquietante, immenso come il dolore che lo pervade.

L’ istituto non fa parte dell’ immaginario comune, ma fa parte della storia: la più terribile: forse a causa di un incendio doloso, pare che i bambini, non troppo amati dalle suore, vennero rinchiusi e bruciati vivi. Chi lo sa..?

Si parla del piccolo Filippo, un bimbo di 12 anni affetto da una grave forma di schizofrenia, che stanco e oppresso da un ambiente troppo rigido e inadatto alla cura delle malattie mentali, uccise i suoi compagni, lanciandosi poi, successivamente ,nel vuoto..

Recandoci sul posto abbiamo percepito la presenza di “qualcosa o qualcuno”, abbiamo immaginato cosa potesse significare vivere rinchiusi e dimenticati dal resto del mondo..

La porta dell’ ospedale e il cancello sono sempre aperti.

Il tetto e il pavimento del pedagogico, in parte sono crollati, ma i bambini sono ancora li , che si rincorrono nel giardino in un tempo divenuto infinito ed eterno.